venerdì 19 dicembre 2014

L'esperanto si impara a San Benedetto del Tronto - Congresso Italiano di Esperanto 22-29 Agosto 2015

COMUNICATO STAMPA del solito Renato Corsetti e che come ricevo pubblico:


L'esperanto e' talmente facile che si impara anche se uno non vuole impararlo (vedi sotto): basta un po
di pratica con esperantisti stranieri. Tuttavia  un po' di ripasso e di pratica fanno sempre bene. Poi, se avete parenti, amici, allievi o conoscenti che proprio non ne sanno niente, quale migliore occasione che quella di portarli al congresso nazionale a San Bendetto, dove tra una nuotata e l'altra, potranno scoprire che tutti i sostantivi finiscono per "-o"?

Il comitato organizzatore ha organizzato un programma di corsi con i migliori insegnanti  disponibili a livello mondiale. Coprono tutta la gamma di possibili corsi: dai principianti assoluti ai perfezionisti assoluti, che vogliono  arricchire il proprio vocabolario

State attenti che per i corsi uscira' anche il solito programma di borse di studio della FEI.

Comunque, gia' ora, andate alle pagine   http://kongreso.esperanto.it/82/ e incominciate ad iscrivervi per evitare che poi lo dobbiate fare ad un prezzo maggiore.

Il Comitato Organizzatore


PS. C'era una volta un giovane studente indiano di linguistica che, come compito a casa, doveva leggere ogni mese una grammatica di una lingua diversa per capirne la struttura (non per impararla). Gli capito' un mese di dover leggere una grammatica di esperanto e disse fra se' e se': "Che pizza! Ci mancava solo l'esperanto! ma questo professore non ha altro a che pensare!" Il bello fu che alla fine del mese, contrariamente a quello che succedeva con tutte le altre lingue, lui si accorse che poteva leggere tutto in esperanto e capirlo. Lo aveva imparato anche non volendo. Non se ne e' liberato piu'. Da grande e' diventato anche presidente dell'Associazione Mondiale degli Esperantisti. Si chiama Probal Dasgupta Noi esperantisti italiani lo abbiamo conosciuto di persona al congressso di due anni fa, come quest
anno potremo conoscere il presidente attuale
 
 
renato corsetti
renato.corsetti@gmail.com

giovedì 18 dicembre 2014

La Protesta della FEI

COMUNICATO STAMPA che come ricevo pubblico:

La Federazione Esperantista Italiana protesta contro l'obbligo di parlare inglese tra italiani.

La Federazione Esperantista Italiana (www.esperanto.it)  protesta per il comportamento dell'agenzia europea per il controllo delle frontiere (Frontex, che ha sede a Varsavia). Secondo i burocrati europei, infatti, il centro di coordinamento a Roma e le navi italiane che collaborano con l'operazione Triton, entrambi della stessa nazionalità, dovrebbero comunicare fra di loro in inglese.

La singolare richiesta è è contenuta in una lettera inviata dal direttore della divisione operativa di Frontex, Klaus Rosler, al direttore centrale per l'immigrazione del ministero dell'Interno, Giovanni Pinto. L'operazione Triton riguarda le attività di vigilanza nelle acque del Mediterraneo che la stessa agenzia Frontex ha avviato in concomitanza con la fine di “Mare Nostrum”.

Senza prendere posizione su altri aspetti della lettera, osserviamo che la garanzia di un multilinguismo operante nei fatti è contenuta in tutti i trattati fondamentali europei. Richiedere l'uso della sola lingua inglese, addirittura nelle comunicazioni tra connazionali, è quindi una palese violazione di uno dei principi fondanti dell'Unione.

Giulio Terzi di Sant'Agata, ministro degli esteri nel governo Monti, ebbe ad affermare che ''in un momento in cui l' Unione Europea è impegnata a ribadire con sempre maggiore forza, e con una nuova visione di prospettiva, le radici della sua legittimità, il tema della pari dignità linguistica acquisisce un rilievo assolutamente centrale." Queste parole furono pronunciate dopo l'importante sentenza della Corte di Giustizia europea, che sancì come discriminatoria la pubblicazione in solo tre lingue (inglese, francese e tedesco) dei bandi di concorso dell' Unione, rivolti a tutti i cittadini comunitari, e l'obbligo di sostenere le prove di selezione in una di queste. Era il 2012.

Gli stessi principi devono valere ancora oggi. Per questo gli esperantisti italiani, sottolineando il fatto che la giustizia linguistica deve essere uno dei pilastri dell'Europa, chiedono che Frontex smentisca questa sua politica discriminatoria.

domenica 14 dicembre 2014

PREMIO “GIORGIO CANUTO” PER TESI DI LAUREA IN INTERLINGUISTICA ED ESPERANTOLOGIA

COMUNICATO STAMPA del solito Renato Corsetti, che come ricevo pubblico:

PREMIO “GIORGIO CANUTO” - 
VI edizione
Si indice per l’a.a. 2014-2015 la sesta edizione del concorso per la migliore tesi di laurea (triennale e specialistica) discussa in una università italiana negli ultimi tre anni accademici: il premio è dedicato al Prof. Giorgio Canuto, già magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Parma dal 1950 al 1956 e Presidente Internazionale del Movimento Esperantista dal 1956 al 1960.

Al primo vincitore sarà assegnato un contributo di € 150, e un riassunto del suo lavoro sarà ospitato in forma di articolo sulla rivista Uni-versum. La Giuria si riserva di valutare ulteriori lavori degni di pubblicazione, e trovare loro degna collocazione. La giuria è individuata nelle persone dei Professori Davide Astori, Università di Parma, Presidente; Fabrizio Pennacchietti, Università degli Studi di Torino; Luciano Mazzoni Benoni, Direttore di Uni-versum.
La partecipazione è gratuita.

Si concorre inviando una copia cartacea del lavoro a: Associazione Esperanto “GIORGIO CANUTO”, c/o Luigia Madella Oberrauch, via Prampolini 8 – 43122 PARMA e una digitalizzata a: silkovojo@aliceposta.it entro il 15.07.2015.
Per informazioni è possibile telefonare allo: 0521.785582.
L’operato della giuria è inappellabile.
La premiazione è prevista per l’ottobre 2015.
----
Oni anoncas por la jaroj 2014-2015 la sesan fojon de la konkurso pri la plej bona doktora (trijara kaj faka) disertacio diskutita en iu itala universitato dum la lastaj tri universitataj jaroj: la premio estas dediĉita al Prof-ro Giorgio Canuto, jam Rektora Moŝto de la Universitato de Parmo de 1950 al 1956 kaj Prezidanto Internacia de la Esperanto-Movado de 1956 al 1960.

Al la unua venkinto estos asignita kontribuo de € 150, kaj resumo de lia/ŝia verko estos gastigita en formo de artikolo sur la revuo Uni-versum. La juĝantaro tenas por si la rajton taksi pluajn verkojn indajn je publikigo, kaj trovi al ili taŭgan lokiĝon.

La juĝantaro konsistas el la Profesoroj Davide Astori, Universitato de Parmo, Prezidanto; Fabrizio Pennacchietti, Universitato de Torino; Luciano Mazzoni Benoni, Direktoro de Uni-versum.
La partopreno estas senpaga. Oni konkuras sendante paperan kopion de la verko al la adreso: Associazione Esperanto “GIORGIO CANUTO”, c/o Luigia Madella Oberrauch, via Prampolini 8 – 43122 PARMA, kaj samtempe
diĝitigitan kopion al la retadreso: silkovojo@aliceposta.it ene de 15.07.2015.
Informoj riceveblas ĉe: 0521.785582.
La juĝantara taksado estas nepriapelaciebla.
La premiado okazos en oktobro 2015.

-----
Il premio è realizzato grazie al contributo della Itala Esperanto-Federacio – Federazione Esperantista Italiana
via Villoresi 38 – 20143 Milano. Tel.: 02/58100857 – e-mail: info@esperanto.it; fei@esperanto.it

~~~
renato corsetti
renato.corsetti@gmail.com

venerdì 5 dicembre 2014

PROPOSTA ESPERANTO

COMUNICATO STAMPA che come ricevo pubblico :

de: Gianni Conti


Cari amici esperantisti italiani

Vi presento la 
PRIMA “PROPOSTA ESPERANTO” con una prefazione ed alcune soluzioni proposte.
Tutti possono mandare altre proposte o chiedere di modificare quelle già presentate. Tutte le vostre proposte saranno pubblicate col vostro nome.
Mandate quindi le vostre proposte  a : proposte.esperanto@gmail.com

PREFAZIONE :

In attesa di conoscere il numero dei soci del 2014 (820 nel 2013)  stiamo preparando una campagna  una campagna pubblicitaria interna, dandoci dei traguardi da raggiungere, magari entro 3 anni, con un certo slogan, come ad esempio:

                                                                                             “1000 e ancora 1000”
(abbinando il vecchio detto “Mille e non più mille” con un sospirato ritorno dei soci iscritti alla FEI  a quota 1000)
Non tanti anni fa infatti, i soci alla FEI erano più di mille e penso che una campagna per far aumentare il numero dei soci, potrebbe essere fattibile o per lo meno sarebbe interessante provarci.

PROPOSTE :

1)  A tutti quelli che hanno fatto un corso i 1° grado sia con l’insegnante che in rete con Kirek o Lernu, sia che  hanno dato l’esame oppure anche solo terminato il corso, omaggio iscrizione alla FEI per 1 anno a partire dall’anno successivo e una busta  contenente materiale di propaganda e  un libro, oltre l’invio in rete di Disvastigo e/o Nova Sento in rete.

2) A tutti quelli che hanno iniziato uno dei corsi su menzionati  (anche poche lezioni) omaggio una busta di materiale di propaganda e l’invio in rete di Disvastigo e/o Nova Sento in rete.

3) Appello a tutti i soci: chi riuscirà a portare un amico o un parente regaleremo un libro a sua scelta da un elenco predisposto, al nuovo socio verrà fatta l’iscrizione alla FEI al costo ridotto come un parente e verrà data una busta di materiale propagandistico.

Gianni Conti

~~~
renato corsetti
renato.corsetti@gmail.com

venerdì 28 novembre 2014

circolare quote 2015 e non solo!

COMUNICATO STAMPA che come ricevo pubblico:

Cari amici, cari soci,
 
da qualche mese sono presidente della FEI ed in questo primo periodo di attività - grazie a tutti i membri del consiglio direttivo con i quali si lavora molto concretamente in armonia, ovviamente nel rispetto della diversità di opinioni - stiamo cercando di realizzare quanto da voi suggerito durante l'assemblea annuale.
Abbiamo trovato il nuovo amministratore del corso per corrispondenza Kirek. Proprio in questi giorni un carissimo samideano ha accettato l'incarico e sta acquisendo le necessarie informazioni per operare al meglio. Auguri!
A breve vi sarà anche un altro importante cambiamento. Dopo molti anni il consiglio direttivo ha finalmente accettato la richiesta di Francesco Amerio ed ha individuato un altro giovane per la redazione di Nova Sento in Rete. Dal 1o gennaio 2015 quindi Massimo curerà NSiR, Informitale e Disvastigo. Auguri anche a te!
E' in corso una seria ristrutturazione del sito esperanto.it per renderlo più fruibile e per rendere più facile il costante aggiornamento necessario per questi canali di informazione. Stiamo anche esaminando il sito esperantoitalia.it fermo per problemi finanziari, ed anche questo esame a breve troverà un suo sviluppo. Di tutto questo dobbiamo ringraziare in primis Paolo Scotti, che dedica tutto il tempo libero a questi scopi, grazie anche alla collaborazione di un valido gruppo di giovani e non solo.
Un altro capitolo da affrontare è la rivista L'Esperanto. Vorremmo rinnovarla, introdurre il colore, ma vi sono dei freni piuttosto pesanti. Infatti la federazione non ha più diritto a spedirla con tariffa agevolata e ciò porterà inevitabilmente a problemi che stiamo valutando ed a nuove soluzioni che stiamo cercando.
Ed a questo punto vi ricordo come le vostre quote siano indispensabili per portare avanti questi lavori e per affrontare nuovi progetti.
Lo so, può essere un sacrificio a volte, o ci si può chiedere "ma a che mi serve?". Forse a far sì che il nostro mondo - Esperantujo - sia sempre piu solido e conosciuto, forse ad incontrare amici ai congressi, forse a poter leggere libri e riviste che la FEI vi propone forse, semplicemente a, sentirci partecipi della costruzione della nostra casa comune, se non con un lavoro costante e giornaliero, come alcuni, almeno con un minimo finanziamento annuo.
E non dimenticate che gli esperantisti sono per loro stessa natura 'internazionali', perché vogliono contattare il mondo. E quindi con una piccola quota in più 11 euro - potete diventare soci dell'UEA (l'associazione mondiale esperantista), sostenere il grande lavoro che si fa nei vari continenti, a livello di base e di vertice.
Associatevi, rinnovate la vostra adesione alla FEI, e scrivetemi, contattatemi per suggerire nuovi progetti, per proporvi come collaboratori, per criticare quanto stiamo (non) facendo, siate membri attivi!
Ne saremo tutti felici
 
Michela Lipari
presidente Fei

 
NOTIZIE IMPORTANTI
AVVISO DALLA SEGRETERIA


I conti bancari della federazione sono stati trasferiti presso BANCA PROSSIMA, Piazza Paolo Ferrari, 10, 20121 Milano. I rispettivi numeri IBAN sono:
FEI: IT21M0335901600100000119380,
FEI-libri: IT31U0335901600100000119388.  
 
Ricordiamo ai gentili soci ed ai gruppi i recapiti di FEI.
Numero di telefono della segreteria: 02.58.100.857;  fax: 02-36740711
Orario di apertura di segretaria: martedì e giovedì 09.00 – 17.00
 
82° Congresso Italiano di Esperanto
Dove:                          SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
Quando:                     22-29 – agosto 2015
Kongresa temo:          KULTURA TUTMONDIĜO: LIMOJ KAJ PERSPEKTIVOJ
Per informazioni ed iscrizioni online: kongreso.esperanto.it
Quote di iscrizione fino al 31 gennaio 2015:
  60 € - quota intera
  30 € - quota ridotta per giovani e familiari
100 € - anticipo per alloggio
Per informazioni su iscrizioni e alloggio: laura.brazzabeni@alice.it
E' possibile mandare la quota di iscrizione in FEI con la spedizione di altre quote.
*   *   *
Milano, Novembre 2014
 
OGGETTO: Quote sociali – iscrizioni ed abbonamenti a periodici – anno 2015
-        ai consiglieri F.E.I.
-        ai Gruppi esperantisti
-        ai Soci isolati
 
QUOTE SOCIALI per l'anno 2015 in euro:
 
Socio ordinario                                 28,00
Socio familiare                                  14,00
Socio giovane                                    14,00
Socio sostenitore                               84,00
Socio garante                                   280,00
La quota del Gruppo è di 8,00 € (con diritto di ricevere la rivista.)
I gruppi con almeno 10 soci e che hanno pagato la quota di Gruppo possono trattenere sulle suddette quote, purchè inviate alla FEI tramite loro, come aiuto per l'attività locale:
 
 
            7,50 su ogni quota di ordinario
            3,75 su ogni quota di familiare o giovane
          22,50 su ogni quota di sostenitore
          75,00 su ogni quota di garante

Si ricorda:
1 - Hanno diritto alla quota ridotta i giovani che nell'anno 2015 non compiono i 25 anni, quindi nati dall' 01.01.1991.
2 - Si raccomanda di inviare le adesioni con sollecitudine, di specificare sempre se trattasi di rinnovo o di nuovo iscritto.
3 - Nel rispetto della legge n° 675/96 sul trattamento dei dati personali, quelli dei Soci verranno utilizzati con la massima riservatezza, ed esclusivamente in segreteria e per l'invio delle comunicazioni e delle informazioni riguardanti la nostra attività.
4 - A partire dal secondo numero dell'anno, la rivista “L'Esperanto” verrà inviata solo ai soci in regola con il pagamento della quota. Nessun arretrato verrà poi spedito ai ritardatari.
 
Si ringraziano tutti anticipatamente per la collaborazione.
 
ABBONAMENTI A PERIODICI ESPERANTISTI, ecc. PER L'ANNO 2015
 
Pubblichiamo l'elenco delle iscrizioni e degli abbonamenti ai periodici fino ad oggi pervenuti. Altri verranno pubblicati sulla nostra rivista quando verranno forniti.
Onde evitare errori si prega di non inviare abbonamenti per riviste non elencate qui o sulla nostra rivista, senza prima interpellarci.
 
Iscrizioni all' ILEI                                                           20,00   (con Internacia Pedagogia revuo)
Iscrizioni all' ILEI                                                           10,00   (con IPR in versione elettronica)
Iscrizione all'UECI                                                          22,00   (con Katolika Sento)
Espero Katolika                                                              21,00
Katolica Sento                                                                10,00
La Ondo de Esperanto (sped. Normale)                         42,00
La Ondo de Esperanto (sped. Aerea + 5 €)                    47,00
La Ondo de Esperanto (per posta elettr.
     Formato PDF. Indirizzo e-mail)                                15,00
Femina                                                                           30,00   (+ libro omaggio)
Homarane (un volume)                                                  22,00
Literatura Foiro                                                             44,00   (+ libro omaggio)
Juna Amiko                                                                   16,00
Juna Amiko dalla 3° copia (stesso indirizzo)                13,00
Monato (spedizione normale)                                       53,00
Monato (spedizione aerea + 6 €)                                  59,00
Monato (per posta elettronica. Fornire
      l'indirizzo esatto di e-mail)                                     30,00
La Jaro (spedizione normale)                                         6,00
La Jaro (spedizione aerea)                                             9,00
 
Si raccomanda vivamente di far pervenire al più presto gli abbonamenti ai periodici poiché non possiamo garantire l'invio di eventuali arretrati. Inoltre gli abbonamenti pervenuti dopo marzo, verranno raggruppati e spediti alla fine di ogni mese.
 
 
QUOTE  U.E.A  PER L'ANNO 2015

MA-(T) Membro individuale con rivista “Esperanto” e Jarlibro                       64,00
MJ - (T) Membro individuale con Jarlibro                                                        26,00
MG        Membro con libro guida del movimento esperantista                         11,00
SZ          Adesione alla -Società Zamenhof- senza diritto di
              appartenenza a categoria alcuna                                                       € 128,00
SA         Semplice abbonamento alla rivista “Esperanto”                                 41,00
PT          Membro Patrono de TEJO (con “Kontakto”)                                     78,00
K-TO     Abbonamento alla rivista “Kontakto”                                                 25,00
(T)         Per i giovani sino a 29 anni è compresa la rivista “Kontakto”
              (obbligatoria la data di nascita)
 
 
Per coloro che desiderano iscriversi tramite FEI al:
 
100a UNIVERSALA KONGRESO DE ESPERANTO
Lillo (Lille), Francio
25 julio – 1 aŭgusto 2015
 
 
diamo di seguito le quote d'iscrizione in euro:
 
                                                    Sino al 31.12.14               Sino al 31.03.15                    Dopo
1 - individua membro de UEA           180,00                        225,00                                    270,00
     (ne inkluzivas MG)
2 - ne individua membro de UEA      225,00                        280,00                                    340,00
3 - komitatano, kunulo, junulo,            90,00                        115,00                                    135,00
     handikapulo, mem individua
     membro de UEA
4 - kunulo, junulo, handikapulo          135,00                        170,00                                    205,00
     ne individua membro de UEA
 
Per il Congresso, dati i lunghi tempi di notifica dei vostri versamenti, specie in c.c.p. (e per l'UEA fa fede la data di pagamento da parte della FEI), si prega di spedire per lettera, messaggio di posta elettronica o fax l'iscrizione e la fotocopia del pagamento, o comunicarla telefonicamente.
Tutti i versamenti si possono indirizzare alla FEI, tramite Banca Prossima - cod. IBAN: IT21M0335901600100000119380 oppure sul c.c.p. N° 37312204 a lei intestato, IBAN IT94O0760101600000037312204,
Per tutti i pagamenti, si sconsiglia il ricorso al vaglia postale, più costoso e più laborioso da riscuotere.
 
AL FINE DI AGGIORNARE L’ELENCO ANAGRAFICO FEI, AL MOMENTO DELL’INVIO DELLE QUOTE SI PREGA DI INVIARE VIA POSTA ELETTRONICA, CARTACEO, FILE, ECC I SEGUENTI DATI DEGLI ASSOCIATI:
 
- titolo
- cognome
- nome e eventuale secondo nome
- indirizzo (via e numero civico)
- CAP
- città o comune
- provincia
- nazione
- telefono fisso
- eventuale cellulare
- luogo di nascita
- data di nascita
- professione
- indirizzo e-mail se in possesso
- professione
- codice fiscale
 
Grazie per la vostra cortesia.
 
Il Segretario generale
 
 
~~~
renato corsetti
renato.corsetti@gmail.com

lunedì 13 ottobre 2014

Marcia della Pace 2014 Perugia-Assisi

COMUNICATO STAMPA che ricevo attraverso Renato Corsetti e come tale pubblico:

Mancano ormai solo 7 giorni alla Marcia della Pace  Perugia-Assisi.
Finora hanno dato la loro disponibilità queste persone:
Gianni Conti, Maikol Moroni, Ranieri Clerici e Isabel, Felice Sorosina, Arturo Baù, Bonomolo Elio, Madella Luisa e Vittorio, Ugo Tonini e Giusy, Giancarlo Rinaldo, Paola Giomma, Pasquale Segreto assieme al gruppo di Ancona (non so ancora il numero), e forse verrà qualcuno da Roma.
Speriamo in tutto di raggiungere quota 20 !
 
Per chi volesse venire, in treno è abbastanza semplice: scendere a S. Maria degli Angeli, fuori della stazione girare a sinistra, girare poi ancora a sinistra usando il sottopassaggio e arriverete davanti alla Basilica (quella della “Porziuncola”), di fronte a questa parte la via Becchetti che termina in una rotonda, ebbene qui ci siamo noi, i nostri cartelli saranno molto visibili!  E’ sufficiente essere in loco per le 10,00/10.30. 
IL NUMERO DEL MIO CELLULARE: 339  63 15 211
 
Solo una preghiera, chi volesse partecipare mi mandi un messaggio per posta elettronica o per telefono.
Ĝis revido en Asizo la 19a de Oktobro!
 
Gianni Conti

Inviato da: "Gianni Conti"
~~~
renato corsetti
renato.corsetti@gmail.com

lunedì 29 settembre 2014

Il concorso di poesie in italiano ed esperanto

COMUNICATO STAMPA che ricevo da Renato Corsetti, in Esperanto ed Italiano e che come ricevo pubblico.

Karaj geamikoj, la premia ceremonio de la konkurso pri poemoj en la itala kaj Esperanto okazos la 18-an de oktobro, en la Urba Teatro de Sankta Anĝelo de Brolo, je la sesa horo posttagmeze. Ĝi estos aparta evento, ĉar la urbeto estos oficiale proklamita Esperanta Urbo, dum la vespero. Violino kaj piano kreos la ĉielan voĉon pri poeziaj momentoj. Oni povos auskulti ankaǔ neeldonitan boleron, kiu estis komponita el konga poetino kaj el brazila muzikistino kaj kantistino, ambaŭ esperantistino.
La premiojn transdonos la Urbestro, la Prezidantino de Itala Esperanto-Federacio kaj aliaj eminentuloj.
Dum la vespero oni prezentos ankaŭ la libron kun la poem-kolekto.
Tiujn el vi, kiuj volos ĉeesti, oni akceptos per plej granda honoro. Bonvolu frue sciigi min pri via ĉeesto, por ke mi povu havigi al vi necesajn indikojn.
Amike

Cari amici, la cerimonia della premiazione del concorso di poesie in italiano ed esperanto avverrà il 18 ottobre, nel Teatro Comunale di Sant’Angelo di Brolo, alle ore 18. Sarà un evento speciale perché la cittadina verrà proclamata ufficialmente, nel corso della serata, Città Esperantista. Un violino e un pianoforte creeranno il tessuto celeste di momenti poetici. Si potrà ascoltare anche un bolero inedito composto da una poetessa congolese e una musicista e cantante brasiliana, entrambe esperantiste.
I premi saranno consegnati dal Sindaco, dal Presidente degli esperantisti italiani e da altre autorità.
In tale occasione sarà presentato il volume della raccolta.
Quelli di voi che vorranno essere presenti, saranno ricevuti con il massimo onore. Avvertitemi al più presto, affinché possa darvi tutte le indicazioni necessarie.
Con amicizia
Samideano

sabato 27 settembre 2014

Il plurilinguismo sia elemento centrale dell'agenda politica UE

COMUNICATO STAMPA che come ricevo dall'Ufficio Stampa Fei, così pubblico :

La Federazione Esperantista Italiana (www.esperanto.it) partecipa alla Giornata europea delle lingue e sottolinea l'importanza dei temi del plurilinguismo, della diversità culturale, dell'intercomprensione tra i popoli e lo studio delle lingue. L'associazione augura buon lavoro a Tibor Navracsics, neo commissario UE con delega a Cultura, Educazione, Gioventù e Cittadinanza, auspicando che il rispetto dei diritti e della democrazia linguistica siano al centro della sua agenda.

La recente crisi in Ucraina ha evidenziato - al di là delle speculazioni politiche e degli interessi in gioco - le difficoltà della coesistenza di comunità di cultura diversa e proprio le politiche linguistiche di Kiev sono state tra la cause (o tra i pretesti, a seconda dei punti di vista) che hanno acuito le tensioni tra le parti. L'Ungheria, Paese originario del commissario Tibor Navracsics, e tutta l'Europa, hanno un tesoro immateriale fatto di lingue e culture che va conservato adottando le più opportune politiche.

L'associazione ricorda, inoltre, che più volte gli Organi di Giustizia europei hanno riconosciuto la discriminatorietà, ad esempio, della pubblicazione dei bandi esclusivamente in inglese, francese o tedesca con conseguente oggettivo svantaggio per i non madrelingua. La difesa dei diritti linguistici non deve riguardare esclusivamente le minoranze linguistiche ma dev'essere considerato come un elemento volto a costruire l'armonia e la coesione all'interno dell'Unione Europa. Bisogna tutelare, quindi, non solo il basco o il catalano, ma anche l'italiano, il polacco, ecc. abbandonando il modello trilingue .

Il rispetto delle culture e delle lingue è uno dei pilastri fondamentali del movimento a sostegno dell'esperanto, diffusosi proprio per offrire un fondamento neutrale sul quale gli uomini possano mettersi in comunicazione egualitariamente e fraternamente.

La Federazione Esperantista Italiana ricorda al commissario Tibor Navracsics che le lingue sono un importante strumento per la partecipazione dei cittadini alla vita socio-politica e culturale: discriminarne anche solo una equivale a penalizzare severamente l'intera comunità.

domenica 21 settembre 2014

A Parma, giovedì 23 ottobre p.v. il premio Giorgio Canuto

COMUNICATO STAMPA 
che come ricevo pubblico :

La quinta edizione del Premio "Canuto" per la miglior tesi di laurea in ‘Interlinguistica ed Esperantologia’ si celebrerà a Parma giovedì 23 ottobre p.v., in due momenti: alle 12 ci sarà la consegna del premio, la prolusione di un eminente sociolinguista e la presentazione del volume: La Premio «G. Canuto» por magistriĝa disertacio pri Interlingvistiko kaj Esperantologio. Kvin jaroj da (inter)lingvistikaj pliprofundigoj en Parma; nel pomeriggio seguirà una tavola rotonda sul tema "Italiano in Europa: lingua di minoranza?".
Seguiranno a breve, una volta confermati, le indicazioni sui luoghi e i nomi dei partecipanti agli eventi.
  
renato corsetti

giovedì 21 agosto 2014

Nova Sento in Rete su Facebook

COMUNICATO STAMPA che come ricevo pubblico :
Nova Sento in Rete su Facebook

Per dare maggiore visibiltà a NSiR, sfruttando le potenzialità delle reti sociali,
dal numero 863 il bollettino è stato caricato su Facebook, alla pagina
Tutti gli interessati sono invitati a condividere sui propri profili i singoli numeri,
affinché essi possano raggiungere un pubblico il più vasto possibile, anche al di fuori della
già numerosa cerchia.
Grazie e buona lettura.
Francesco Amerio

PS. Siete inoltre invitati a condividere in ogni modo possibile il presente comunicato.
renato corsetti
renato.corsetti@gmail.com